Il 15 ottobre hand washing day

Il 15 ottobre hand washing day
F08490D7-A76C-4170-8C4D-AB943CC8261A

Ed Eccoci alle prese con l’autunno e con i primi raffreddori, le prime influenze e chi più ne ha più ne metta.

Oggi tiro fuori il mio lato di hostess e di madre perché in ambedue i casi ho dovuto imparare a fare molta attenzione all’igiene che mi circonda.

Come si fa in un aeroporto internazionale a stringere le mani a centinaia di persone ogni giorno e sperare di beccarsi meno batteri possibili?

Come si fa a seguire i propri figli tra scuole, feste o visite mediche e ospedali senza andare via ogni volta con influenze o ben altro?

Beh la verità è che non sempre sono evitabili i contagi ma possiamo di gran lunga diminuirne le loro percentuali con un gesto semplicissimo, un corretto lavaggio delle mani.

hand washing day

Proprio a favore di questo gesto che sembra così banale è stata istituita addirittura una giornata mondiale ,celebrata proprio il 15 ottobre.

A quanto pare, questo piccolo gesto studiato da così tante persone è molto ma molto più importante di quello che possa sembrare.

Quanti di voi si sono sentiti dire da qualche conoscente la fatidica frase “lascia stare sono tutti anticorpi”….???

Beh a me è capitato spesso che qualcuno avesse sminuito l’importanza del lavaggio delle mani provando a farmi credere che ingerire batteri mi avrebbe reso più forte.

Giornata mani pulite

Insomma diciamo che va “sfatato qualche mito” per capire quando aiutiamo il nostro corpo a stare meglio e quando invece diciamo una sciocchezza solo per una nonconsapevolezza delle conseguenze.

Iniziamo dal perché lavare le mani.

Sebbene ci piace credere che le mani che stringiamo o gli oggetti che tocchiamo in giro siano sempre stati puliti, è bene sapere che non è così.

 

emanuela costagliola

Salire sui mezzi pubblici, usare bagni comuni, o davvero semplicemente dare la mano ad una persona può diventare un mezzo di proliferazione batterica se non ci ricordiamo di lavare bene le mani subito dopo.

Studi dimostrano che il 15/30 % di alcune infezioni potrebbero essere scongiurate con questo semplicissimo gesto.

E dopo una ricerca tra persone di diversa nazionalità si è arrivati inoltre alla conclusione che per qualche strano motivo in ogni dove tutte le persone intervistate risultavano essere più felici sapendo che erano circondate da gente con un’ attenta igiene alle mani.

Insomma le mani pulite portano anche buon umore si può dire.

Vediamo allora come lavare le mani.

D21FDC4D-EEBB-4B5A-9C50-1BB31262793F

Il ministero della salute ha stillato un vero e proprio iter di passaggi per far sì che le mani risultino davvero pulite.

Utilizzare sempre un sapone possibilmente liquido e rimuovere eventuali anelli prima del lavaggio. Insaponare bene sia il palmo che il dorso della mano e non tralasciare lo spazio tra le dita.

So che sembra noioso ma per noi femminucce critica è anche la zona sotto le unghie che sebbene siano belle da tenere lunghe, devono sempre essere tenute pulite per evitare che i batteri vi si annidino.

EF585F93-D646-495B-8D26-43333EF3DB29

E poi a dirla tutta una mano appena lavata da più voglia agli ultimi galantuomini di prendercela per il baciamano…. lo so sono sempre la stessa romanticona!!!!

Avete mai sentito la canzone di Eduardo De Crescenzo sulle mani? La ricordo nei miei articoli ogni qual volta parlo dell’importanza di una mano pulita.

“c’è tutto un destino in un palmo di mani”

“le mani che sanno parlare ,che sanno guarire, che sanno anche amare..” …. e quindi ragazzi per così tanta importanza via con il sapone e buona lavata di mani a tutti 😜

 

photos pinterest

Follow:
Share:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *